1° Dicembre Giornata mondiale della lotta all’A.I.D.S.

 

L’istituto Selmi continua a mantenere viva l’attenzione al virus H.I.V. responsabile dell’A.I.D.S..

Le prof.sse Clerici Donata, Taddia Ilia e Venturini Patrizia fin dall’anno scolastico 1995/96 hanno cominciato a parlare nelle classi quarte del Biologico - Sanitario del virus H.I.V., della sua trasmissione e della prevenzione.

Per meglio svolgere quest’attività gli insegnanti responsabili hanno collaborato con associazioni locali e non: L’ASA 97, ANLAIDS di Bologna, Arci Gay, con i medici della Clinica delle Malattie Infettive e della Clinica Dermatologica del Policlinico.

Nel corso di questi anni sono state svolte diverse attività

Formazione di peer educator tra gli alunni delle classi quarte, approfondendo le conoscenze sul virus H.I.V., le vie di trasmissioni, la prevenzione e affrontando l’aspetto psico-sociale della malattia.

Dopo questa formazione gli alunni trasferivano alle classi seconde le conoscenze acquisite.

È stato prodotto un fumetto disegnato e scritto dagli alunni, per divulgare le informazioni anche in altre scuole di Modena.

È stato prodotto un video, con la collaborazione TRC di Modena, vincitore di un concorso indetto dalla provincia (un computer per la scuola).

Si è fatto prevenzione anche in una discoteca locale per sensibilizzare sull’argomento anche ragazzi al di fuori della scuola.

Con la collaborazione del professor Roccaverde è stato organizzato un concorso interno alla scuola per il miglior cartellone capace di comunicare il messaggio di prevenzione contro l’HIV.

Presso il teatro Storchi è stato rappresentato il testo di Fabrizio Dossena, sieropositivo, “Anch’Io Da piccolo Sognavo” grazie alla collaborazione di ANLAIDS

Nel corso degli anni l’impegno e la partecipazione degli insegnanti di: Igiene e anatomia, è diventata sempre più preziosa, infatti hanno contribuito a dare informazioni sui vari aspetti del virus del H.I.V..

Da qualche tempo abbiamo organizzato un momento di riflessione sulle tematiche suddette, ciò è stato possibile grazie alla proficua collaborazione con il professor Coppini e la dottoressa De Tullio della clinica Dermatologica e la dottoressa Lazzaretti Claudia della clinica delle malattie infettive del Policlinico di Modena

Ogni anno, il 1° dicembre, viene allestito un banchetto nell’atrio della scuola con materiale prodotto dagli alunni di quarta: fiocchetti rossi, cartelloni, slogan, pensieri spontanei, gadget, opuscoli informativi e canzoni allo scopo di sensibilizzare gli alunni più giovani.

L’associazione ASA 97 in questi anni ci ha offerto la possibilità di esporre la “coperta”, un documento storico e sociale di grande valore che i volontari hanno confezionato, ogni riquadro contiene un nome di un malato morto di A.I.D.S.

Dalla dimensione della coperta si percepisce il numero elevato di vittime che l’AIDS ha determinato in questi anni.

Ogni anno si contano a Modena nuove infezioni di H.I.V., ma non solo, sono in aumento tra i giovani anche le malattie a trasmissione sessuale: sifilide, gonorrea papilloma virus ecc.

Quindi è assolutamente indispensabile continuare a fare prevenzione per far acquisire la consapevolezza del rischio e adottare comportamenti idonei per salvaguardare se stessi e gli altri.

 

Guarda il video realizzato dai ragazzi della 4T


Pubblicata il 19 dicembre 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.