Disposizioni organizzative a partire dal 3 maggio 2021 e fino alla fine dell’anno scolastico, salvo diverse disposizioni

LA DIRIGENTE SCOLASTICA

VISTA la Ordinanza della Regione Emilia Romagna n.43 del 06/04/2021 recante indicazioni operative per la riapertura dei servizi educativi per l'infanzia e delle scuole;

VISTO il decreto legge n.52 del 22 aprile 2021 recante Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell'epidemia da COVID-19 in cui si dispone che dal 26 aprile 2021 e fino alla conclusione dell'anno scolastico 2020- 2021 le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica con percentuali di attività didattica in presenza variabili in funzione della zona di rischio associata (dal 70% della popolazione scolastica al 100% per le regioni in zona gialla o arancione e dal 50% al 75% nel caso delle regioni in zona rossa)

VISTA la nota n. 7015 del 23 aprile 2021 dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna, recante Attuazione della didattica in presenza nelle scuole secondarie di II grado dell’Emilia-Romagna. Indicazioni operative a partire dal 26 Aprile p.v.

VISTO il documento operativo sottoscritto il 22 aprile 2021, in sostituzione di quello sottoscritto in data 21 dicembre 2020, così come integrato in data 29 dicembre 2020, con il quale erano state ridefinite le modalità di svolgimento della didattica in presenza e a distanza nelle scuole secondarie di secondo grado per il periodo dal 26 aprile 2021 fino alla conclusione dell’anno scolastico in corso.

VISTO il documento operativo sottoscritto in data 29 aprile che sostituisce quello sottoscritto in data 22 aprile 2021, “finalizzato a coordinare le attività degli enti interessati al fine di garantire, a decorrere dal 3 maggio 2021 e fino alla conclusione dell’anno scolastico in corso, lo svolgimento della didattica in presenza nelle scuole secondarie di secondo grado per il 70% della popolazione scolastica, assicurando l’utilizzo dei mezzi di trasporto al 50% della capienza” e che valuta di dover “procedere al ripristino del turno unico” con ingresso alle ore 8,00 e “con garanzia della didattica in presenza per almeno il 60% degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado”.

CONSIDERATO che negli obiettivi del documento operativo del 29 aprile 2021 si legge che “tutti i componenti del tavolo si impegnano ad individuare misure organizzative che consentano tendenzialmente e con flessibilità di assicurare il 70% della didattica in presenza”

DISPONE QUANTO SEGUE

1. Dal giorno 3 maggio 2021 e fino alla fine dell’anno scolastico, salvo diverse disposizioni normative e/o indicazioni di autorità competenti, in ottemperanza alle disposizioni in premessa le attività didattiche dell’istituto si svolgeranno a turno unico con ingresso alle 8:00 seguendo l’orario già pubblicato sul sito (didattica/orario-lezioni-in-vigore-dall’8-marzo-2021) “con garanzia della didattica in presenza per almeno il 60%” della popolazione studentesca dell’IIS Selmi, con l’impegno di individuare misure organizzative che consentano tendenzialmente e con flessibilità di assicurare il 70% della didattica in presenza.

2. La scansione delle classi in presenza e di quelle a distanza sarà dettagliata nell’apposita circolare esplicativa divulgata successivamente al presente decreto. Si terrà conto della necessità di consentire il più possibile la frequenza in presenza agli alunni e alle alunne con disabilità, in considerazione delle specificità individuali. Si ringraziano anticipatamente tutte le componenti della scuola e le famiglie per la loro collaborazione

In allegato, il decreto della Dirigente Scolastica

Allegati
A_MOIT0002_174158147.pdf