IL SELMI AL MEP - Sessione Locale 2022

MEP EXPERIENCE

Anche la Sessione Locale del Model European Parliament, il 19 febbraio, è giunta al termine. Il Liceo Classico e Linguistico Muratori-San Carlo ha ospitato, in modalità ibrida, l’assemblea plenaria in conclusione a una settimana di lavori di commissione. Erano presenti, a distanza, i trentadue studenti del nostro istituto, selezionati in seguito alla Sessione Scolastica e, in presenza, nel rispetto delle normative sanitarie vigenti, gli studenti membri dello Staff e i Presidenti di Commissione.

La Sessione Locale rappresenta una vera sfida per gli studenti partecipanti, che sono chiamati a confrontarsi con gli studenti del Liceo Scientifico Tassoni e il Liceo Muratori-San Carlo, e conseguentemente con una realtà più grande e stimolante di quella prettamente legata al proprio istituto.

Gli studenti partecipanti hanno egregiamente rappresentato la nostra scuola, grazie alla grande disponibilità dello staff organizzatore, dei docenti e dei dirigenti scolastici, che hanno reso possibile la realizzazione di un evento di tale portata.

 

  • Gaia Baruffi, referente MEP per gli studenti dell’istituto IIS Selmi.

 

Per quanto riguarda la mia esperienza alla sessione locale di Modena devo ammettere che, nonostante fossi un po’ titubante all’inizio, si è rivelata una vera e propria scoperta. Mi ha dato l’opportunità di conoscere persone bellissime e imparare qualcosa sul mondo che ci circonda di cui spesso non ci interessiamo. È stata una vera e propria esperienza che nonostante le notti insonni passate a scrivere discorsi e interventi con i colleghi delegati, e tutta l’ansia mi ha stravolto (per quel poco che ho fatto) la vita. Ho potuto vedere in faccia i problemi e valutarli con un occhio critico; ma soprattutto a esprimere una mia opinione controllando emotività e modo di pormi. Inoltre “l’effetto mep” si fa sentire nella vita di tutti i giorni con termini quali caldeggia. Sperando di poter continuare quest’avventura auguro a tutti i futuri meppini il meglio (e non fatevi intimorire dalla mole di lavoro e di ore). Il MEP da tanto ed è difficile spiegarlo a chi non lo ha vissuto in prima persona.

Giulia Benatti, 3I

 

Hello everyone! I wanted to say a few words about the local session that took place on February 19, 2022. Initially I found myself a bit 'in trouble, but with the help of chairs fantastic and super available was a very very nice experience that I would do again a thousand times! Obviously the pre-plenary anxiety has never missed but I must say that I overcame it well! I am very happy with what was my path to the MEP, and it has given me so much, surely now I will look at everything in a more rational and different way. That said, thanks to all those who made this experience possible, I will never forget it!

Serena Nanetti, 3P

 

Although I wasn’t selected at the beginning, I think that this MEP experience was more interesting and formative than the last one.

I participated more during the local session and I’ve worked harder because it wasn’t as new and I felt more self-confident.

Luckily, I got into a collaborative and open commission where I created new friendships. For me, in fact, the MEP was also a way to create new bonds and friendships as well as new points of reference, such as the Chairs.

One of the things I had most troubles with was not having the opportunity to make my against-speech, but the MEP is this as well! Now I am able to say that I know how to create one, and I’m very proud of it.

In addition, I can confirm that my dictionary has expanded again and I’m ready to face levels increasingly challenging.

Carlotta Bonacini, 3H

 

Questa esperienza del MEP mi ha fatto capire molte cose. La prima è credere in me stessa. Perché da persona molto insicura delle sue capacità mi aspettavo di non passare nemmeno alla scolastica. Ho pensato numerose volte di abbandonare il progetto per la paura dell'ignoto e la sicurezza di non essere brava abbastanza. Grazie al MEP ho conosciuto nuove persone con cui sono riuscita ad instaurare un bel rapporto di amicizia e ne ho ritrovate altre. Sono cresciuta e ho accresciuto una consapevolezza maggiore delle mie capacità e ho capito che: 1 sono abbastanza per fare tutto ciò che voglio e  2  che ora faccio parte di una comunità che per quanto piccola essa sia, mi ha accolta e spero di continuare a farne parte il più tempo possibile.

Fatoumata Sylla, 3G

MEP EXPERIENCE Sessione Locale 2022