LINEE GUIDA DI BASE DIDATTICA A DISTANZA


 

Cosa si intende per DAD (Didattica a Distanza): 

Non è

Il solo invio di materiali o l’assegnazione di compiti che non siano preceduti da spiegazioni e seguiti da eventuali successivi chiarimenti.

E’

“Il collegamento diretto o indiretto, immediato o differito, attraverso videoconferenze, videolezioni, chat di gruppo; la trasmissione ragionata di materiali didattici, attraverso il caricamento degli stessi su piattaforme digitali e l’impiego dei registri di classe in tutte le loro funzioni di comunicazione e di supporto alla didattica, con successiva rielaborazione e discussione operata direttamente o indirettamente con il docente” (Nota 388 17/03/2020 – Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione)

Modalità di organizzazione

- E’ importante che il coordinatore intervenga, quando necessario, per favorire un buon coordinamento tra i docenti del CdC o per monitorare periodicamente lo stato di attuazione della DAD, anche avvalendosi delle stesse tecnologie utilizzate per la didattica a distanza. A tale scopo è utile che almeno i coordinatori dispongano di un indirizzo email che consenta l’uso di GSuite.

- Per semplificare l’organizzazione occorre che ogni docente svolga le proprie attività all’interno dell’orario scolastico assegnato. Qualora la nuova modalità didattica renda difficile seguire gli stessi orari (ad es. lezioni sesta ora) i docenti possono utilizzare spazi orari rimasti disponibili. Per documentare il proprio lavoro si devono riportare le attività svolte sul registro, in modo da permettere agli alunni e alle alunne che non hanno potuto seguire ad es. la videolezione, di conoscerne almeno il contenuto, esattamente come si faceva prima quando si era in classe;

- Il registro elettronico ClasseViva ha inserito l’opzione “Didattica a distanza” da selezionare, e permette comunque di indicare alunni presenti e assenti. Si deve segnare chi è presente e chi è assente alla lezione virtuale per avere un immediato feed back di chi segue le proprie lezioni, anche in termini numerici, o magari di chi ne segue solo alcune. Anche questo può essere un indicatore di cui tenere conto per cercare di stimolare maggiormente la motivazione dei discenti, o per individuare situazioni di bisogno/disagio per le quali il coordinatore di classe dovrà attivarsi, esattamente come prima;

- A tutela della salute di alunni/e è opportuno prevedere unità lezione che non richiedano un’esposizione continuativa e prolungata allo schermo, in ogni caso non oltre i 50 minuti. In modo che ci sia una pausa di almeno 10 minuti prima dell’attività successiva;

- E’ fondamentale, per migliorare l’organizzazione delle attività dei singoli consigli di classe e per bilanciare il numero delle attività quotidiane e settimanali, che ciascun docente scriva anche sull’Agenda di ClasseViva in corrispondenza della griglia degli orari, tutte e sole le attività che devono svolgersi con la presenza di alunni/e al computer nello stesso tempo (ad es. videolezione).

Le attività giornaliere che non sono vincolate ad un orario (es. assegnazione di compiti) devono essere indicate nella parte superiore dell’agenda, fuori dalla griglia oraria. Per limitare le disparità in termini di offerta formativa alle classi, è opportuno proporre un numero di unità di lezione quotidiane/attività non inferiore a tre e non superiore a cinque;

- E’ importante che in agenda vengano sempre scritti anche i compiti assegnati per permettere ai componenti del Consiglio di Classe di evitare ad alunni/e carichi di lavoro eccessivi e sbilanciati;

- Riguardo alla didattica di laboratorio, al tecnico, “ove non sia possibile l’uso di laboratori digitali per le simulazioni operative o altre formule” ( ad es. https://phet.colorado.edu/it/simulations per le materie di fisica, biologia, chimica, scienze della terra, matematica – anche in italiano), è opportuno progettare “unità di apprendimento che veicolano contenuti teorici propedeutici” (Nota 388 17/03/2020) alle attività che verranno svolte in un secondo tempo, quando sarà possibile. I docenti ITP devono pertanto raccordarsi con i docenti disciplinari delle materie di indirizzo, dando il loro contributo ad esempio con la ricerca di ambienti digitali di simulazione.

Categorie di alunni/e speciali con disabilità: i docenti di sostegno interagiscono a distanza con gli alunni e le alunne a loro affidati e/o con le loro famiglie; coordinano le attività didattiche a loro destinate coerentemente ai rispettivi PEI e in relazione a ciò interagiscono a distanza con gli altri docenti curricolari per la predisposizione di materiali/attività personalizzati.

con BES/DSA: anche nella didattica a distanza occorre utilizzare gli strumenti compensativi/dispensativi previsti nel PDP. Ad es. favorendo l’uso di software di sintesi vocale che possano trasformare la lettura in ascolto, e quindi utilizzando testi in formato digitale. Inoltre si possono sempre usare mappe concettuali e video.

Eventuali devices necessari ad alunni/e per la DAD, se presenti a scuola, si possono richiedere agli AT di informatica per ottenerli in comodato d’uso gratuito o, in alternativa, si potranno richiedere per il tramite della dirigenza “attraverso il canale di comunicazione attivato nel portale ministeriale “Nuovo Coronavirus” alla URL https://www.istruzione.it/coronavirus/index.html” (Nota 388 17/03/2020)

Valutazione:

Come riporta la Nota dipartimentale 279 dell’8 marzo 2020, “la normativa vigente (Dpr 122/2009, D.lgs 62/2017), al di là dei momenti formalizzati relativi agli scrutini e agli esami di Stato, lascia la dimensione docimologica ai docenti, senza istruire particolari protocolli che sono più fonte di tradizione che normativa”.

Pertanto la responsabilità della valutazione rimane in capo al docente che sceglierà le modalità che ritiene più opportune, in coerenza con gli strumenti di cui si avvale per lo svolgimento della DAD, restando “necessario che si proceda ad attività di valutazione costanti, secondo i principi di tempestività e trasparenza … ai sensi della normativa vigente” (Nota 388 17/03/2020). E più avanti, nella stessa nota si afferma “il dovere alla valutazione da parte del docente, come competenza propria del profilo professionale, e il diritto alla valutazione dello studente, come elemento indispensabile di verifica dell’attività svolta, di restituzione, di chiarimento, di individuazione delle eventuali lacune, all’interno dei criteri stabiliti da ogni autonomia scolastica, ma assicurando la necessaria flessibilità”.

Le valutazioni ottenute, annotate sul registro nel colore ritenuto opportuno, prevalentemente in relazione a verifiche formative, oltre a costituire una forma per l’autovalutazione dei discenti, alla fine del percorso permettono al docente di disporre di elementi significativi per esprimere una valutazione sommativa, che in mancanza di tali elementi sarebbe impossibile formulare.

Risorse tecnologiche (base)

Infoschool: (credenziali di accesso già in possesso dei docenti)

ClasseViva: per firmare e annotare il contenuto delle lezioni, indicare assenti/presenti, riportare in Agenda lezioni e assegnazione di compiti (sezione didattica)

QuestOnline: somministrazione di questionari con generazione automatica di un report (opzione al momento NON attiva per i docenti ma solo per staff presidenza)

GSuite: (occorre email account @selmi.istruzioneer.it da richiedere all’animatore digitale)

Classroom: NON UTILIZZARE perché gli studenti non dispongono di email account istituzionali

Calendar: per condividere programmazione con classe (es appuntamenti con GMeet)

Hangouts Meet: videoconferenze (i link per la videolezione devono essere riportati tramite registro elettronico, in quanto attività istituzionale, per ridurre il rischio di intrusione da parte di estranei)

Hangouts Chat: per interagire con alunni/e

Google Moduli: questionari per eventuali verifiche strutturate/semistrutturate con generazione immediata di un report

Google Drive: condivisione di materiali multimediali

Jamboard: LIM virtuale per la condivisione di idee con possibilità di attingere a risorse presenti sul web

WhatsApp: comunicazione istantanea scritta, audio e in videoconferenza

Edmodo: piattaforma per la didattica a distanza che favorisce la comunicazione tra docenti, alunni/e e le loro famiglie, con la possibilità di interagire con varie modalità e somministrare verifiche.

SCREENCAST-O-MATIC: Nella versione gratuita scaricabile on line permette di registrare videolezioni per 15 minuti, con due opzioni: possibilità di vedere il riquadro della persona che parla oppure solo con l'audio e la possibilità di far scorrere in "sottofondo" delle immagini (ad esempio slide già predisposte). Se poi si pubblica il link su Didattica di ClasseViva gli alunni e le alunne possono riguardare la lezione quante volte vogliono, anche in altri momenti.

LINK utili:

https://www.istruzione.it/coronavirus/index.html

https://solidarietadigitale.agid.gov.it/#/

Modalità di erogazione delle attività

Tenendo conto delle diverse competenze in ambito digitale del personale docente, si propongono fondamentalmente due modalità, che risultano ad oggi prevalenti:

BASE:

- condivisione di file, link, video tramite la sezione DIDATTICA di ClasseViva

- assegnazione di compiti scritti e/o verifiche scritte tramite:

o registro elettronico sezione Didattica > Compiti (lo studente può caricare il compito svolto come file e il docente vede i compiti in ordine alfabetico e i file hanno il cognome dello studente in automatico)

o invio per email e da restituire tramite email all'indirizzo istituzionale del docente, avendo cura che la correzione sia rispedita personalmente allo studente

- Aggiornamento regolare dell’agenda e annotazione quotidiana sul registro personale delle attività

svolte, con indicazione di alunni presenti/assenti

- collegamento video con alunni saltuario

AVANZATA:

- condivisione di file, link, video tramite la sezione DIDATTICA di ClasseViva e/o Google Drive

- assegnazione di compiti scritti e/o verifiche scritte tramite:

o registro elettronico sezione Didattica > Compiti (lo studente può caricare il compito svolto come file e il docente vede i compiti in ordine alfabetico e i file hanno il cognome dello studente in automatico)

o invio per email e da restituire tramite email all'indirizzo istituzionale del docente, avendo cura che la prova corretta sia rispedita personalmente allo studente

o condivisione di una cartella di Drive o Dropbox

- Aggiornamento regolare dell’agenda e annotazione quotidiana sul registro personale delle attività svolte, con indicazione di alunni presenti/assenti

- Video lezioni con Hangout Meet o altro

- Unità di apprendimento su EDMODO o altra piattaforma

- Interrogazioni in streaming

- Somministrazione di prove strutturate e/o semistrutturate tramite Google Moduli o altra piattaforma

Si veda allegato: Piattaforme/siti:

FAQ sulla didattica a distanza

A breve sarà disponibile una pagina web, accessibile dal sito della scuola, contenente le risposte alle domande (Frequently Asked Questions) che nel tempo sono state fatte all’animatore digitale o allo staff della dirigenza in tema di DAD. Tale pagina potrà essere consultata prima di contattare l’animatore digitale e verrà costantemente aggiornata.

 

#STAYSAFE #CELAFAREMO

 

Piattaforme/siti:  
ADOBE SPARK presentazioni
BLENDSPACE-TED LESSON aggregatore di contenuti e quiz
BLOG/SITI PERSONALI DEI DOCENTI  
CANVA infografiche
CMAP mappe concettuali
DESMOS TEACHER erogazione compiti e riconsegna automatica
DROPBOX condivisione
WESCHOOL classi virtuali
ED-PUZZLE/EDUCANON video interattivi

   

HOTPOTATOES applicazioni di supporto all'attività didattica
KAHOOT!  gamification
KAHAN ACADEMY Attività CLIL
LEARNING APP applicazioni di supporto all'attività didattica
LIVE BOARD lavagna interattiva
PADLET lavagna digitale condivisa
PIATTAFORMA E-TWINNING  
PIATTAFORME DELLE CASE EDITRICI  
PREZI presentazioni
QUIZLET quiz

 

SCREENCAST-O-MATIC registrazione di videolezioni
SKYPE videochiamate
SOCRATIVE quiz
MADMAGZ magazine online
SUTORY digital storytelling
TED-ED video interattivi
THINGLINK lavagna digitale condivisa
TRELLO lavagna digitale condivisa
YOUTUBE video
ZOOM videochiamate

https://www.lamiascuoladifferente.it/#

Piattaforma con numerosi strumenti

 

In allegato, la circolare 

linee guida didattica a distanza.pdf